26 aprile: Mater Boni Consilii

Stampa
PDF
26 aprile: Mater Boni Consilii




Madre del Buon Consiglio è uno degli antichi titoli con cui viene invocata Maria, madre di Gesù. Titolo che divenne particolarmente popolare dopo il ritrovamento di un'immagine della Vergine con il bambino Gesù nel santuario di Genazzano. Le ragioni per cui a Maria si addice il titolo di "Madre del Buon Consiglio" sono esposte nel decreto Ex quo Beatissima Vergine del 22 aprile 1903 mediante il quale papa Leone XIII fece aggiungere l'invocazione "Mater Boni Consilii, ora pro nobis" alle litanie lauretane: "Dall'istante in cui la Beata Vergine Maria...


accettò l'eterno disegno di Dio e il mistero del Verbo Incarnato meritò di essere chiamata anche Madre del Buon Consiglio. Inoltre, ammaestrata dalla viva voce della Sapienza divina, quelle parole di Vita ricevute dal Figlio e conservate nel cuore, le riversava generosamente sul prossimo". Maria è colei che mostra il cammino e illumina le menti di pie donne, discepoli e apostoli di Gesù. Nel decreto si fa pure riferimento all'episodio delle nozze di Cana, durante le quali Maria pronuncia le ultime parole attribuitele dai Vangeli: "Fate quello che vi dirà", il più eccellente e vantaggioso dei consigli.
Dalla croce, infine, Gesù si rivolge al discepolo dicendo "Ecco, tua Madre", invitando tutti i cristiani a seguire come figli la strada indicata da Maria, egregia consigliera.

 

Preghiera alla Madonna del Buon Consiglio

di Papa PIO XII

 

Vergine Santa,
ai cui piedi ci conduce
la nostra affannosa incertezza
nella ricerca e nel conseguimento
del vero e del bene,
per invocarti col dolce titolo
di Madre del Buon Consiglio,
vieni, te ne preghiamo, in nostro soccorso,
mentre, per le vie del mondo,
le tenebre dell'errore e del male
congiurano alla nostra rovina,
fuorviando le menti e i cuori.

 

Tu, sede della sapienza e stella del mare,
dà lume ai dubbiosi e agli erranti,
affinché i falsi beni non li seducano;
rendili saldi contro le forze ostili e corruttrici
delle passioni e del peccato.

 

Ottieni per noi, o Madre del Buon Consiglio,
dal tuo Divin Figliuolo, l'amore della virtù
e, negli incerti e difficili passi,
la forza di abbracciare
ciò che conviene alla nostra salvezza.

 

Se la tua mano ci sorregge,
cammineremo incolumi per i sentieri segnatici
dalla vita e dalle parole del Redentore Gesù;
e dopo aver seguito liberi e sicuri,
pur nelle lotte terrene,
sotto la tua materna stella,
il Sole della Verità e della Giustizia,
godremo con Te nel porto della salute
la piena ed eterna pace.
Amen.

 

Aggiungi commento