18 febbraio: beato Angelico

Stampa
PDF
18 febbraio; beato Angelico


A suo onore, e per la promozione dell’arte sacra, Papa Giovanni Paolo II ha parlato a lungo e spesso del Beato Angelico definendo la sua arte "celestiale e divina", un vero Paradiso per grazia e bellezza, un'arte che si può definire un’autentica preghiera espressa con i colori...
Un uomo, un frate, un sacerdote in tutto caratterizzato da modestia e condotta religiosa; in lui «mite di indole e probo nella professione di frate, fiorirono pure molte virtù».
Fu insomma «uomo di santità evidente». E' fuori dubbio - conclude il Santo pontefice - il solo motivo per cui ricevette il soprannome di «Angelico», uomo certamente quasi unico nell’arte e fuori confronto con gli altri.


 

Aggiungi commento