Gli incontri del rosario

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Uno degli obiettivi nella “vita del Movimento” è l’interesse di coloro che, “incuriositi”, si accostano timidamente e cercano capire il “segreto” della fedeltà di coloro che hanno trovato nel santo rosario il “compagno di viaggio” del loro cammino di fede, di coloro che si interrogano sul perché dell’attività dei tanti “gruppi del rosario” che, nei vari luoghi, mantengono ordinariamente vivo quel perenne Cenacolo di riflessione e preghiera in cui, con il rosario, la presenza della Beata Vergine Maria continua ad “attrarre” il fuoco dello Spirito che “plasma” in ognuno  l’uomo nuovo.

Convegno di Bologna 2002Tutto questo “pulsare” di vita “sbriciolato” nel Nord est d’Italia non manca di essere “raccolto a fattor comune” dalle periodiche visite con cui il padre responsabile del Movimento mette tutti in comunione portando la testimonianza degli uni agli altri, sostenendo con la celebrazione di momenti di preghiera in cui, con la meditazione del santo rosario, propone un comune cammino.

Nella vita del Movimento non mancano però le proposte di momenti di incontro comune a livello interregionale e regionale in cui questa comunione diviene visibile non solo nella persona del padre Promotore ma nella concretezza di un incontro di riflessione, preghiera e condivisione.

Celebrato normalmente in una giornata prima del mese di maggio, ecco allora l’annuale proposta del Convegno interregionale. Caratterizzato dal pellegrinaggio in un determinato santuario, dalla meditazione dei vari misteri del santo rosario, dai temi proposti dal padre Promotore o dei vari relatori e dalla reciproca testimonianza condivisa nella semplicità dell’incontro, è finalizzato ad animare con un unico messaggio tutta l’attività del mese mariano che da lì a poco inizia.

Essendo però che non tutti hanno la possibilità di lunghi spostamenti ecco che, annualmente nel mese di settembre, vengono proposti i Raduni del rosario regionali. Caratterizzati dalle stesse proposte del Convegno, con maggior semplicità, sono ancora volti a sensibilizzare i partecipanti con un unico messaggio per il mese del rosario che inizia dopo pochi giorni.

All'occasione non mancano poi proposte per altri incontri comunitari volti a favorire un comune cammino di maturazione nella comunione fra persone provenienti da vari luoghi ed esperienze che, devoti alla Vergine Maria, sono accumunati solo dalla fedeltà alla meditazione dei misteri del santo rosario.